L’alimentazione materna durante la gravidanza può modificare i geni fetali

L’alimentazione materna durante la gravidanza può modificare i geni fetali

Europapress.es Le madri che prima e durante la gravidanza seguono una dieta ricca di grassi potrebbero mettere a rischio la salute del bambino. Secondo una ricerca svolta su cavie si è provato che la dieta della madre può interagire con il patrimonio genetico del bambino, influenzare la gravità o il tipo di difetto di nascita, come le malattie cardiache congenite e palatoschisi.

Secondo i ricercatori del Wellcome Trust Centre for Human Genetics dell’Università di Oxford, esiste un’interazione tra ambiente e geni che possono influenzare lo sviluppo embrionale.

Si tratta di un risultato incoraggiante, perché suggerisce che i difetti congeniti potrebbero essere prevenuti con misure semplici, come modificare la dieta della madre.

Per ora, non si sa se ci sono altri fattori esterni che possono interagire con le variazioni che influiscono sul bambino.

I ricercatori hanno confrontato topi sani con i topi che mancavano di un particolare gene (la cui carenza causa difetti al cuore nei topi e nell’uomo). Per fare questo, un gruppo di topi sono stati sottoposti ad una dieta ricca di grassi, prima e dopo la gravidanza, dopo l’analisi dello sviluppo fetale mediante risonanza magnetica. I risultati sono stati poi confrontati con quelli di topi alimentati con una dieta equilibrata.

Nella prole dei topi con la carenza di questo gene, il rischio di un difetto cardiaco è raddoppiato e la possibilità di palatoschisi sette volte maggiore quando le madri sono state alimentate con una dieta ricca di grassi. Qualcosa che non è stato osservato in topi geneticamente normali e di mamme con la dieta equilibrata.
Ciò indica la possibilità che la combinazione di questi due fattori è responsabile per l’aumento del rischio.

La ricerca dimostra che la dieta durante la gravidanza può influenzare direttamente l’attivazione di geni nel bambino, e anche se lo studio è stato fatto sui topi può esistere un rapporto simile negli esseri umani.

Share this post