GRAVIDANZA SETTIMANA 22

CAMBIAMENTI NEL BAMBINO:

Alla settimana 22 della gravidanza il feto pesa 350 grammi e misura 19 centimetri.

A livello del viso, si distinguono le ciglia delle palpebre e le sopracciglia. Inoltre sono visibili le unghie.
Il fegato comincia a lavorare dalla 10° settimana di gravidanza ma la sua capacità di metabolizzare la bilirubina e la produzione di bile (che è responsabile della digestione del cibo) non inizia fino a poco prima della nascita. Pertanto, i neonati prematuri sono più inclini ad ingiallire (ittero), dato che il loro fegato è ancora immaturo per metabolizzare e di conseguenza si ha un aumento di dei livelli di bilirubina nel sangue.

Si noterà l’utero che si sposta al di sopra dell’ombelico e il movimento del tuo bambino diventerà più evidente, mentre gli altri lo capteranno mettendo la mano sul vostro addome.

In genere in questa fase si è aumentate di 5 o 6 chili, e il punto vita è andato. I polsi e le caviglie potrebbero gonfiarsi, soprattutto alla fine della giornata e se si trascorrono lunghe ore in piedi, a causa della compressione delle vene da parte dell’utero che rendono difficile il reflusso venoso e a causa delle variazioni ormonali della gravidanza. Si possono sentire gambe molto pesanti e anche un formicolio a mani e piedi. E’ conveniente allungare le gambe quando ci si siede e muovere i piedi su e giù o in maniera circolare per promuovere il ritorno venoso. Cammina un’ora al giorno a passo svelto ed evita di trascorrere molte ore in piedi senza muoverti. Quando vi sdraiate, mettete un cuscino sotto i piedi. Mettere i piedi e le mani in acqua fredda con sale marino può ridurre il gonfiore e la pesantezza. Un massaggio linfatico correttamente applicato può anche migliorare la circolazione e ridurre il gonfiore. Inoltre, calze a compressione graduata per la gravidanza possono facilitare il ritorno venoso e mitigare la pesantezza. Infine, è importante che si mangi con poco sale e bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

A volte, la pesantezza e il gonfiore alle gambe possono causare problemi di circolazione e vene varicose. E’ consigliata l’assunzione di uva rossa attualmente venduta in capsule (una al giorno) per evitare problemi venosi.

Da questo punto si può ascoltare il battito cardiaco del feto, senza ricorrere a eco-doppler. Può essere fatto a casa utilizzando uno stetoscopio, ma non sempre la paziente è in grado di sentire il suono desiderato. Questo non deve diventare un’ossessione, la sensazione del suo muoversi è il miglior segno di vitalità fetale.

Durante la consulenza del ginecologo, si ascolta il battito del cuore con un dispositivo elettrico, fissando un cursore con un po’ di gel sulla parete addominale, nella zona in cui c’è il cuore mentre l’ascolto avviene attraverso un piccolo altoparlante. Sappiate che il cuore fetale batte molto rapidamente tra i 120 ei 160 battiti al minuto rispetto al tuo che lo fa tra i 60 e gli 80 battiti al minuto. E’ importante ricordare che nelle ultime settimane a volte è difficile trovare il battito cardiaco a causa di movimenti fetali e le diverse posizioni che adotterà il bambino.

[carousel-horizontal-posts-content-slider-pro id= “3895”]