GRAVIDANZA SETTIMANA 32

CAMBIAMENTI NEL BAMBINO:

Alla settimana 32 della gravidanza il feto pesa 1.800 grammi e misura circa 42 centimetri dalla testa ai piedi. Il diametro della testa è ancora superiore all’addome.

I polmoni non sono ancora pronti, perché non hanno surfattante polmonare e se dovessimo porre fine alla gravidanza per ragioni materne o fetali, occorre far maturare i polmoni del bambino con la somministrazione di corticosteroidi. Il trattamento clinico di scelta è il betametasone intramuscolare alla dose di 12mg/24ore in due giorni. Attualmente, i corticosteroidi sono indicati tra le settimane 24 e 34 nel caso di donna incinta con inizio contrazioni o per la quale si è deciso di interrompere la gravidanza, per il bene della madre e del feto bene. L’utilizzo dei corticosteroidi in utero, oltre a impedire sindrome da stress respiratorio riduce il rischio di emorragia intraventricolare e la mortalità neonatale. L’uso dei corticosteroidi è controindicato nei casi di sospetta corionamniosite, tubercolosi o di porfiria della madre.

Possono apparire delle varici sulle gambe di diverse dimensioni e colori. Sono vene dilatate che oltre a interferire esteticamente, possono causare dolore o pesantezza alle gambe. Sono dovuti alla pressione dall’utero sulle vene pelviche e all’aumento degli ormoni sessuali femminili durante la gravidanza. Ma sappiamo che c’è una componente ereditaria che determina lo sviluppo di vene varicose. Per evitare il loro aumento si deve evitare di rimanere a lungo in piedi, calore diretto nella zona e di accavallare le gambe quando ci si siede. Prova a indossare calze a compressione a partire dalla 12° settimana di gravidanza. E’ un buon rimedio fare docce con acqua fredda alle gambe. Evitare scarpe basse, saune, calzini stretti e stivali che comprimono le gambe. Se le vene varicose sono già comparse, è possibile applicare qualche gel o trattamenti per via orale flebotonici. L’uva rossa è buona per prevenire i disturbi venosi e si è dimostrata sicura per il feto.

L’ecografia del terzo trimestre può essere fatta in questa settimana. Le sue caratteristiche sono già state elencate nella 31° settimana.

Dovresti aver già iniziato la preparazione con il corso pre-parto con l’ostetrica. La maggior parte dei corsi iniziano nel terzo trimestre di gravidanza durante i quali si fanno esercizi fisici, di respirazione, di rilassamento, la preparazione del perineo per affrontare il parto e viene insegnato come bisogna spingere al momento opportuno. Sono inoltre tenute lezioni sulla gravidanza, sul parto, sul post-parto e sulla cura del bambino. L’ostetrica illustrerà come comportarsi con i punti di episiotomia o taglio cesareo, e come comportarsi in caso di problemi con l’allattamento. Non dimenticare che ai corsi pre-parto dovrebbe partecipare anche il tuo partner. Per la preparazione del perineo, si effettua un massaggio con olio di rose. Questo darà maggiore flessibilità al condotto vaginale, e spesso evita di strappare o fare l’episiotomia durante il parto.

[carousel-horizontal-posts-content-slider-pro id= “3895”]