SESTO MESE DI GRAVIDANZA

Cambiamenti nella madre 

Durante il sesto mese, probabilmente avete già eliminato la maggior parte dei sintomi del primo trimestre. La dimensione della pancia aumenta ed ora questa è visibile al mondo e il movimento fetale è sentito su base giornaliera.
I seni sono gonfi tre volte la loro dimensione normale e le areole diventano sempre più grandi, scure e possono verificarsi piccoli bozzi. La linea alba (linea dal pube sopra l’ombelico) è più evidente dato un ulteriore aumento della melanina nella zona.
Vi è un aumento del volume del sangue facendo così diminuire la percentuale di globuli rossi e quindi i livelli di ferro questo può causare anemia. Inoltre aumenta la frequenza cardiaca, che unita all’aumento del volume del sangue, produce un aumento delle palpitazioni.
I cambiamenti ormonali possono ancora provocare disturbi psicologici, come gli sbalzi di umore.

Cambiamenti fisici

L’utero si trova sopra l’ombelico, provocando disagi a livello costale e pubico. L’utero esercita una pressione crescente su diverse parti del corpo, come sullo stomaco provocando bruciore di stomaco e reflusso, nell’intestino si produce più gas, flautolenza e costipazione sulla vescica provocando un aumento della minzione e delle infezioni.
Come l’utero cresce, così fa il volume della pancia causando lo stiramento della pelle che favorisce la comparsa di smagliature, disagio e prurito nella zona.
Si produce una sensazione di goffaggine causata dalle dimensioni della pancia che comincia a spostare il baricentro in avanti. Per compensare questo cambiamento, c’è una grande curvatura della schiena chiamata lordosi lombare.
Alla fine di questo mese l’aumento di peso è tra 5 e 7 kg.

Cambiamenti nel bambino

Il feto ha ancora la pelle rugosa e sottile. Esegue molteplici movimenti facciali tira fuori la lingua, sbadiglia, sorride, apre le palpebre, ecc.
I 5 sensi sono già sviluppati, il feto tocca le diverse parti del tuo corpo e la parete uterina, ingoia il liquido amniotico per la formazione delle papille gustative, inizia a sentire e distinguere i suoni, può vedere la debole luce che può passare le spesse pareti dell’utero.
Il colore dei suoi occhi non è completamente determinato e questo può cambiare nelle prime settimane di vita.
Il feto ha i suoi cicli, avrà lunghi periodi di sonno in cui non si muove e periodi in cui sarà sveglio, con i suoi movimenti ogni giorno più evidenti. Cambierà posizione più volte al giorno, si gira e calcia attraverso lo spazio amniotico che è ancora molto ampio. È anche possibile sentire il singhiozzo sotto forma di spasmi: la mancanza di fiato nei polmoni impedisce il generare di suoni.  Il singhiozzo è un segno di benessere fetale, quindi non preoccupatevi se lo avvertite.

[carousel-horizontal-posts-content-slider-pro id= “4042”]